Viaggiare in bici: una scelta di turismo differente

Oggi nasce la nuova rubrica sul viaggiare in bici: troverete consigli per affrontare al meglio questa tipologia di viaggio e tante idee per i vostri itinerari. Non vi resta che leggere il primo contributo di Jessica ed Emanuele che hanno deciso di dar vita al loro viaggio in bici per l’Italia, proprio questa estate. Se volete leggere altri articoli di viaggio e nuove rubriche, qui troverete pane per i vostri denti!

In bici per l’Italia – Ti raccontiamo la nostra avventura e l’idea da cui tutto è partito

Innanzitutto grazie Becky e un saluto a te che stai leggendo! In questa rubrica ti racconteremo la scelta che ha rivoluzionato la nostra estate, viaggiare in bici!

Siamo Emanuele e Jessica, due grandi amanti del viaggio, della vita e dell’avventura. Come molti di voi abbiamo la sindrome di Wanderlust!

Così ci ritroviamo a sognare un viaggio in giro per il mondo senza limiti di nessun genere, alla ricerca costante di una nuova meta e sempre con lo sguardo perso altrove.

Emanuele e Jessica, i protagonisti della rubrica Viaggiare in bici.

Bisogna però fare i conti con la realtà: il lavoro, il tempo a disposizione, le bollette a fine mese e altri dettagli, che tutti conosciamo bene. Questa volta, però, è stata proprio la realtà a farci intraprendere una delle avventure più belle fatte finora!

La scelta: i motivi che ci hanno spinto a viaggiare in bici

Torniamo indietro di qualche mese. Siamo ad aprile, entrambi ci ritroviamo costretti a casa da qualche settimana per una pandemia che ha colpito il mondo intero e anche i nostri posti di lavoro. Dopo un primo momento di sconforto, realizziamo che abbiamo dalla nostra parte il tempo, che per anni ci veniva concesso col contagocce. Tra un impasto di pizza e una serie tv diamo libero sfogo alle nostre fantasie.

Un documentario può cambiare tutto

Dopo aver visto il docu-trip di Jovanotti, in cui il cantante attraversa in bici Cile ed Argentina, ci viene l’illuminazione: viaggiare in bici in Italia!

Siamo così entusiasti, che ci mettiamo subito a tavolino a progettare: calcolo dei chilometri giornalieri, itinerari ciclabili, budget necessario ad affrontare due mesi di viaggio previsti. Sembra difficile sì, ma non impossibile.

Viaggiare in bici, una scelta non sempre compresa da tutti

Così decidiamo la data di partenza e avvisiamo le persone a noi care. Qualcuno pensa che stiamo sbagliando, qualcun altro che stiamo per realizzare una bellissima esperienza di vita. Trascorriamo circa due mesi di countdown fatti di progettazione, allenamenti, acquisto dell’equipaggiamento necessario. In questo periodo conosciamo tante persone online, dopo il lancio del nostro progetto sui social.

Bikepacking

Pronti, partenza, via: il nostro viaggio in bici per l’Italia

Finalmente all’alba del 10 agosto partiamo da Piazza San Pietro a Roma. Le emozioni sono tante, prevalgono però la voglia di libertà, di esplorazione e il desiderio di mettersi alla prova.

Viaggiare in bici per l'Italia, la partenza da Roma

Da Roma seguiamo la Via Francigena verso Nord e le prime tappe sono tra le più difficili, complice il forte caldo di quei giorni, le pendenze non previste e la disorganizzazione iniziale nei pasti. Pensiamo di non farcela, di aver fatto il passo più lungo della gamba ma poi ad ogni paesaggio meraviglioso che si apre ai nostri occhi, vince la voglia di continuare.

Gli incontri che ti cambiano il viaggio e lo rendono un’esperienza di vita

Riceviamo subito il calore e l’affetto delle persone incontrate lungo il percorso.

Carlo ed Enrica a Radicofani, tra i dolci paesaggi della Val d’Orcia; Daniele ed Elena nella loro pasticceria a Torrenieri, una frazione di Montalcino; Gioia e la sua bellissima famiglia nella loro casa a Lucca. Ognuno di loro ci dà la carica per affrontare i chilometri che abbiamo davanti ma, soprattutto, ci fa capire di non essere soli a sognare un mondo migliore.

Vista sulle colline della Toscana, anche le nostre bici hanno bisogno di una sosta

Prosegue la nostra risalita dello stivale, gli occhi si riempiono di bellezza! Una pedalata dopo l’altra, dai borghi toscani alle meravigliose Cinque Terre. In Liguria lasciamo un pezzetto del nostro cuore, quando conosciamo Maurizio e Stefania che ci aiutano a risolvere una delle disavventure del nostro viaggio in bici: recuperare i documenti lasciati per sbaglio in albergo a Genova.

Non ci stanchiamo mai di dire che la parte più bella della nostra avventura sono le persone. E, a proposito di belle persone, è in Piemonte, a Vercelli precisamente, che ci hanno accolto Jessica e la sua calorosa famiglia. Lei è una nostra amica e ci regala momenti che viviamo col sorriso stampato sul viso.

Viaggiare in bici è grandioso: il momento in cui l’abbiamo capito

Una delle prime volte in cui realizziamo che stiamo facendo qualcosa di grande rispetto ai nostri soliti viaggi, è quando ci ritroviamo con le nostre mtb davanti al Duomo di Milano. Pensare di esserci arrivati con le nostre gambe ci dà un’energia pazzesca.

Milano, un'altra tappa raggiunta

Continuiamo a vivere le nostre giornate con il cuore che scoppia di gioia, increduli ancora di ciò che stiamo facendo. Tutto sembra un sogno, ogni giorno di più. Facciamo qualche sosta lunga perché il meteo non è favorevole e ne approfittiamo per riposarci, le nostre gambe ne hanno bisogno.

Tra Veneto e Trentino il nostro viaggio in bici prosegue nel nord Italia

Ci rimettiamo in sella dopo qualche giorno di stop e raggiungiamo il Veneto, con una piccola ma toccante parentesi trentina. A Verona incontriamo prima Andrea, che avevamo conosciuto ai confini tra Lazio e Toscana, poi Francesca, anche lei conosciuta in bici sulla Via Francigena.

È stato così bello rivedersi e parlare di viaggi in bici e progetti futuri, chiacchierando come fossimo amici da sempre in una città che volevamo vedere da anni ma che, per un motivo o per un altro, non eravamo mai riusciti a raggiungere.

Viaggiare in bici con la pioggia non è mai stato così facile: Flixbus ci offre la soluzione

Da Verona prendiamo un Flixbus, per evitare di viaggiare con la pioggia.

Arriviamo a Trento e da lì pedaliamo fino a Strigno, un piccolo paesino che ha messo a dura prova la nostra voglia di tornare a casa, sembra una cartolina: profumati meleti, altissime vette, aria pulita e qualche cervo qua e là.

Trascorriamo insieme a Dominique e alla sua compagna Antonella una delle giornate più divertenti della nostra vita, di quelle in cui ridi fino ad avere mal di pancia. Dominique ha percorso un bel tratto in bici da casa sua fino in Puglia, percorrendo tutta la costa Adriatica. Ne approfittiamo per qualche prezioso consiglio.

Torniamo in Veneto seguendo la ciclopista del Brenta, tra le più belle e curate di tutta la penisola, e raggiungiamo così Bassano del Grappa.

Bassano del Grappa

Bassano è tra le città che più ci colpito, ricca di storia, di arte e di eccellenze gastronomiche. Conosciamo per caso un signore di nome Pierantonio, appassionato della sua città e che decide di farcela scoprire in ogni angolo.

Proprio mentre ci fa da guida incontriamo Ciro, che ci seguiva su Facebook, con cui scambiamo quattro chiacchiere. Arriva anche Erika, la ragazza che si è offerta di ospitarci per una notte. Ci fa scoprire altre bellezze di Bassano del Grappa compreso l’aperitivo “mezzo e mezzo” dell’osteria storica Nardini!

Chioggia e la ripartenza verso la Puglia

Raggiungiamo Chioggia, conosciuta anche come la piccola Venezia, e qui ci aspetta tutto il calore di Tatiana e della sua famiglia con un’accoglienza appassionata.

Ci sentiamo a casa, ci mettono a nostro agio e trascorriamo un pranzo domenicale come non facciamo ormai da settimane.

Da qui inizia la discesa verso la Puglia, percorrendo prevalentemente la SS 16 Adriatica che ha messo a dura prova la nostra pazienza, in alcuni tratti. Durante il percorso conosciamo altre persone meravigliose che ci hanno sostenuto fin dal primo giorno come Monia e Alessio, Gianluca e Desideria.

Un altro incontro che ci scalda il cuore è quello con Mariella, in Abruzzo: percorriamo qualche chilometro insieme e nel mentre ci racconta della sua associazione “In giro col diabete”.

Si occupa di diffondere la conoscenza del diabete di tipo 1 con diverse iniziative, anche sportive.

Viaggiare in bici non è sempre facile: le difficoltà che abbiamo incontrato

Arriviamo in Puglia, una regione per certi versi difficile per chi viaggia in bici, viste le condizioni di alcune strade. Tra buche e qualche parola di troppo in situazioni di stress, riusciamo a conoscere posti e persone meravigliose.

Grazie alla dolcissima Valeria abbiamo scoperto Andria e Castel del Monte; grazie a Tiziana e alla sua famiglia ci siamo innamorati di Massafra con un tour in bici insieme ad altri ciclisti della zona. Lei è proprietaria del bellissimo b&b Novecento in cui abbiamo soggiornato per due notti, impossibile non innamorarsene!

La parte finale del nostro viaggio in bici in Italia

Ci avviciniamo all’ultima settimana della nostra avventura: decidiamo che alcune regioni resteranno fuori per problemi logistici e saranno occasione per un secondo progetto.

Programmiamo le nostre ultime tappe per tornare a casa.

Matera e Sasso di Castalda: due ottimi motivi per visitare la Basilicata

In Basilicata abbiamo due motivi che ci spingono a pedalare: Matera e Sasso di Castalda, entrambe visitate lo scorso anno in macchina.

La prima città non ha bisogno di spiegazioni, bella a qualsiasi ora del giorno, e la seconda invece ci era rimasta nel cuore grazie a Giovanni, il proprietario del B&B Guarda che luna nel quale abbiamo soggiornato l’anno precedente. Complice anche il maltempo, decidiamo di fermarci in questo piccolo borgo qualche giorno in più del previsto, trascorrendo insieme a lui e alla sua famiglia momenti indimenticabili.

In bici a Matera

Gli ultimi giorni che ci dividono da casa sono un mix di emozioni, difficile da descrivere: la voglia di tornare a dormire nel nostro letto si scontra con il desiderio che questa esperienza non finisca mai. Le ultime tappe sono quelle campane di Battipaglia, Salerno, Napoli e Caserta. Si torna a casa, pronti a ripartire quanto prima!

In questo periodo di maggiori restrizioni, ci sembra di aver vissuto un sogno, messo in pausa in attesa di tornare ai tempi in cui si poteva abbracciare uno sconosciuto, per la sola gioia di farlo.

Sentiamo il bisogno di nuovi progetti e sfide: una pedalata che per noi è sinonimo di liberà, magari in quelle regioni che non abbiamo toccato nel 2020.

Grazie per aver letto il nostro itinerario in giro per l’ Italia, speriamo ti sia piaciuto! Non è stato facile riassumere cinquantacinque giorni di avventura.

Seguici se vuoi avere consigli per organizzare il tuo primo viaggio in bicicletta!

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Questo articolo ha 6 commenti.

  1. Giulia

    Bravi jessica e emanule vi ho seguito quest’ estate nelle vostre stories e mi sono appassionata tantissimo al vostro viaggio! Un avventura unica!
    Mi avete fatto riscoprire tanti
    posti magici del nostro Bel Paese…
    Una figata!!!!!!!!

    1. BECKY

      Sono bravissimi e io sono molto felice della collaborazione con loro! Un tipo di turismo sostenibile che tutti noi prima o poi dovremmo provare! Tu Giulia hai mai fatto un viaggio in bici?

  2. Jessica

    Fantasticiiiii

    1. InBiciPerLitalia

      Grazie di cuore Jessica! Non vediamo l’ora di tornare a pedalare!

  3. InBiciPerLitalia

    Grazie mille Giulia! Siamo felici di averti fatto compagnia! Quale tappa del nostro tour ti è piaciuta di più?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rebecca Depietri

Sono Becky, sempre pronta a partire nei weekend! Sono alla ricerca costante dell'insolito durante il viaggio e amo perdermi! Sono una sostenitrice del concetto che, la mappa, non sia sempre un "salvavita"! Sono una inguaribile romantica e sognatrice e cerco di vedere le sfumature in ogni cosa!

Iscriviti alla mia newsletter

Collaboro con

Civitas

Trova la tua escursione in italiano nel mondo

Freedome

Prova le più belle attività outdoor in Italia

Faccio parte di

Badge migliori blogger Travel365

Sono presente su

Follow