Cosa vedere a Venezia: i suggerimenti di una local

Annalisa vive in una delle città più affascinanti di Italia e, se state cercando cosa vedere a Venezia, questa intervista vi darà le giuste idee per il vostro itinerario. Quale occasione migliore per conoscere una città se non con il contributo di una persona che la vive ogni giorno dell’anno?

Ciao Annalisa, grazie di aver partecipato a questa iniziativa. Per prima cosa, ti va di presentarti?

Ciao Becky, ben ritrovata, non è la prima volta che collaboriamo ed è sempre un piacere!

Annalisa, la farmacista in viaggio

Sono Annalisa, ho 29 anni e nella vita faccio la farmacista. Sono la farmacistainviaggio, il mio progetto è nato durante il lockdown e coniuga la passione per la mia professione con quella per il viaggio. Nel mio profilo dispenso pillole di benessere e di viaggio, con un occhio di riguardo per Venezia, la città in cui vivo.

Iniziamo con l’intervista, ti va di raccontarci cosa vedere a Venezia?

Certo che sì! Vivo nella città più singolare del mondo da quasi quattro anni e mi rendo conto che, per quanto ne legga e la viva quotidianamente, c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire. Questo luogo mi dà ogni giorno stimoli nuovi!

Non so se lo sai ma io soffro di vertigini, ciò nonostante, non posso non chiederti quali sono i punti panoramici da cui vedere Venezia dall’alto. Ci puoi raccontare i tuoi preferiti?

Ce ne sono diversi. Mozzafiato il campanile di San Giorgio, l’isola che si vede di fronte a piazza San Marco, da cui possiamo vedere tutta Venezia e la laguna che la circonda. Personalmente, adoro la visuale dalla Scala Contarini del Bovolo, non essendo molto alta forse potresti provarci Becky!

Venezia dall' alto: veduta dalla Scala Contarini del Bovolo

Tra i punti panoramici non posso non citare il campanile di San Marco, a cui sono sentimentalmente legata, è il luogo in cui ho donato le chiavi di casa alla mia dolce metà.

Campanile San Marco a Venezia
Vista del Campanile di San Marco

Anche se molto mainstream, non posso non consigliare la fantastica terrazza del Fondaco dei Tedeschi. Non c’è bisogno di dire che il momento migliore in cui andare è il tramonto, vero?

Io non amo il turismo di massa e cerco sempre qualche posto un pochino di nicchia per trascorrere ore in tranquillità. Potresti darmi qualche consiglio per vedere una Venezia insolita?

Per trovare i posticini di nicchia, ti consiglio di perderti! Spesso basta imboccare una calle per passare da un marasma di gente ad un luogo semi deserto. Un altro consiglio è affidarsi alle persone del luogo, i veneziani ad un primo impatto potrebbero sembrare un po’ rudi ma sanno essere estremamente gentili e consigliare luoghi veramente di nicchia.

chiesa della Madonna dell’Orto, Venezia

Io personalmente ti consiglierei di perderti nel sestiere Cannaregio, in particolare di cercare il campo dei Mori, la casa del Tintoretto e la chiesa della Madonna dell’Orto. Un altro luogo che ti consiglio di non perdere è l’Abbazia della Misericordia!

cosa vedere a Venezia, Abbazia della Misericordia

Per le persone che riescono a venire a Venezia solo in giornata, quali sono le tappe imperdibili? Se vuoi metterci anche qualche informazione da local ancora meglio!

Qui farò una piccola e doverosa premessa, Venezia ha bisogno di più di un giorno per essere non solo assaporata ma anche un pochino compresa. Detto questo, capisco che per diversi motivi non si possa rimanere più di un giorno e vi consiglio un itinerario che permetta di toccare un po’ tutti i punti salienti, ma non solo.

Ci tengo a precisare che il bello a Venezia è perdersi, ma una gita in giornata non lo permette più di tanto, meglio attrezzarsi con una mappa.

Google Maps spesso non prende e non è affidabile in questa città, le indicazioni che si trovano sono spesso contradditorie a primo impatto.

Ho pensato per voi un itinerario che vi permetta, una volta usciti dalla stazione, di passare per il Ghetto, attraversare la fondamenta degli Ormesini, arrivare al ponte Chiodo (unico ponte senza parapetti), passare per le Fondamenta Nove e ammirare la laguna nord, rientrare verso l’ospedale SS Giovanni e Paolo, fare una capatina alla libreria Acqua Alta, vedere campo Santa Maria Formosa.

Ponte Chiodo a Venezia
Ponte Chiodo

Da qui, dirigetevi verso piazza San Marco, per godere, dalla riva degli Schiavoni, della vista su San Giorgio e la Madonna della Salute e volendo, date un’occhiata ai giardini reali (riaperti da pochissimo) dove potrete sedervi e fare una piccola sosta per poi tornare con tutta calma verso la stazione attraversando il ponte di Rialto, passando per campo San Polo e ammirando i Frari.

Vista dalla Riva degli Schiavoni, Venezia

Se dovessi venire a Venezia domani, dove mi porteresti a mangiare qualcosa di tipico? Quali sono i piatti tipici della città?

I piatti tipici della città sono sicuramente a base di pesce, a partire dal classicissimo baccalà mantecato, passando per i bigoli in salsa, il fritto misto, le moeche arrivando agli spaghetti alla busara. Sono tipici della città anche i cicchetti, perfetti come antipasto o per l’aperitivo. Un tipico cicchetto da provare è il mezzo uovo con l’acciuga. Ti porterei a mangiare a ‘La Vedova’, innanzitutto per l’atmosfera che si respira nel luogo e per le imperdibili polpette!!!

Io amo leggere e sono molto curiosa di andare a visitare la libreria Acqua Alta. Per chi non la conosce, cosa puoi dire in merito?

E’ indubbiamente una delle librerie più belle del mondo. Vi racconto un piccolo aneddoto: qualche anno fa, quando Instagram era solo agli albori, mi trovavo a Venezia per un weekend.

Persa tra le calli, vengo intercettata da un signore che mi chiede dove io stia andando. Gli dico che sto cercando un bacaro, lui mi dice che non ne conosce ma che vorrebbe farmi vedere un un posto meraviglioso.

Libreria Acqua Alta

Era Novembre, Venezia era semi deserta. Sapete dove mi ha portato? Alla libreria Acqua Alta! Non sapevo nemmeno dell’esistenza di questo posto magico, immaginate il mio stupore. Non riesco nemmeno a descriverlo a parole. Nessuno mi aveva parlato prima di quel posto e non l’avevo nemmeno mai visto in foto! Estasiata credo sia la parola giusta per descrivere il mio stato d’animo. Se state cercando cosa vedere a Venezia, non potete non fermarvi qui!

Venezia cosa vedere: Libreria Acqua Alta.

Il consiglio che posso darvi è di visitarla in bassa stagione quando non è particolarmente affollata per non perdere la magia che quel posto conserva. Per gli appassionati di libri, come lo sono io, vorrei consigliare il romanzo ‘La gondola di Francesca – Il segreto della Libreria Acqua Alta’

Esiste una sorta di city pass per vedere le attrazioni della città a prezzo scontato? Sai darmi qualche informazione sui costi?

Esiste un citypass sul quale ammetto di essere poco informata. Non ne ho mai sentito parlare bene. Però voglio regalarvi una dritta, esiste un’app che si chiama Getyourguide che permette di vivere esperienze veramente uniche a prezzi solitamente contenuti.

Veduta di Palazzo Ducale all'alba

Una delle esperienze più belle e romantiche da fare a Venezia è sicuramente un giro in gondola, ti chiedo quali sono gli itinerari migliori e se hai altre esperienze, magari di nicchia, da suggerire.

Il giro in gondola è una delle esperienze che una volta fatto vi rimarrà nel cuore per sempre.

Gondola in attesa

Per questo motivo vi consiglio di affidarvi a qualcuno del luogo, se possibile, o al vostro istinto, per scegliere un bravo gondoliere che vi offrirà sicuramente un itinerario poco scontato.

Gondoliere

Difficile dire quale possa essere l’itinerario migliore! Quello che mi sento di suggerire come esperienza di nicchia è il Cicchetto Row, che coniuga l’imparare a vogare alla veneta con il mangiare i tipici antipasti veneziani.

Veniamo ora ai dintorni di Venezia. Tu dove vai di solito?

Se ti riferisci ai dintorni di Venezia, quando posso mi godo le isole limitrofe. Una delle mie preferite è Sant’Erasmo, da sempre considerata ‘ l’orto di Venezia ’: è un’isola in cui vivono pochissime persone che si occupano per lo più di agricoltura e ha anche una piccola spiaggetta!

Se invece estendiamo i dintorni all’intera regione, mi ritengo davvero fortunata a vivere in un luogo ricco di meraviglie qual è il Veneto.

Durante questo periodo in zona gialla ho cercato di esplorarlo da cima a fondo e non mi ha mai delusa. Cerco sempre di visitare luoghi diversi.

A volte vado a Padova, altre a Treviso, alcune a Verona (indubbiamente la mia città veneta preferita dopo Venezia). Se ho voglia di natura opto per una gita al mare, sui colli euganei o sulle dolomiti venete.

Ringrazio Annalisa per l’intervista e, se ne volete leggerne altre, vi metto il collegamento alla rubrica dedicata qui!

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. @alittletasteofphoto

    Ciao! Complimenti per questa intervista👏🏻 L’ho trovata interessante e ben scritta. Come dico io non è “pesante” nel senso che è scritta in modo chiaro e senza giri di parole e invita il lettore alla curiosità 😉.
    Alcuni postici non lo conoscevo nonostante ci sia stata parecchie volte. Ma come dice Annalisa bisogna perdersi per scoprire tutte le bellezze che regala Venezia!

    1. BECKY

      Grazie mille per i complimenti cara Elisa! Lo scopo era proprio stimolare la curiosità e sono ben contenta di esserci riuscita! Venezia è magica e perdersi è la mia filosofia di viaggio, come puoi notare dal “lost” nel mio nome.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rebecca Depietri

Sono Becky, sempre pronta a partire nei weekend! Sono alla ricerca costante dell'insolito durante il viaggio e amo perdermi! Sono una sostenitrice del concetto che, la mappa, non sia sempre un "salvavita"! Sono una inguaribile romantica e sognatrice e cerco di vedere le sfumature in ogni cosa!

Iscriviti alla mia newsletter

Collaboro con

Civitas

Trova la tua escursione in italiano nel mondo

Freedome

Prova le più belle attività outdoor in Italia

Faccio parte di

Badge migliori blogger Travel365

Sono presente su

Follow