Trapani, cosa vedere nella città dei due mari?

Nonostante la nostra regione sia ancora in zona arancione e per noi sia una grande sofferenza poter vedere il mare solo dalla finestra di casa, abbiamo deciso di parlarvi di cosa vedere a Trapani. Da oggi vi porteremo a scoprire la bellezza della nostra bellissima regione.

Vogliamo cominciare parlandovi di Trapani, la città in cui vive Serena (o meglio non proprio, ma lo capirete meglio prossimamente. Per ora prendete per buona questa affermazione).

Trapani da vedere: il lato occidentale della Sicilia

Un lembo di terra che sembra protendersi dentro il mare, situata sull’estremità occidentale della Sicilia davanti l’arcipelago delle isole Egadi, dolcemente bagnata da due mari, il Mediterraneo e il Tirreno.

Cosa vedere a Trapani: il monte Erice

Questa è Trapani, una città dalle origini antichissime, addirittura leggendarie. Fra le tante, sembra anche descritta nell’Eneide di Virgilio, in cui si racconta, tra le tante avventure dell’eroe troiano Enea, quella che lo portò a Drepano (Trapani), dove morì il padre, Anchise, che venne seppellito sul monte Erice.

La sua posizione privilegiata per gli scambi marittimi ha contribuito nell’essere scelta da numerose popolazioni che si sono insediate in questo territorio nel corso dei secoli, dai Greci ai Fenici, ai romani, normanni ed arabi. Tutti questi popoli hanno lasciato un segno della loro colonizzazione, tutt’oggi ben visibili e custodite da questa città che è stata candidata come capitale italiana della cultura per il 2022.

Trapani dall'alto

La tradizione del corallo a Trapani

Il mare è il principe indiscusso della città e ne fa da padrone. Tutto ciò che ne deriva è certamente molto importante. Ruotano tutte intorno al mare, le attività umane che hanno reso celebre Trapani: l’estrazione del sale, la pesca, la lavorazione del corallo e la vela.

In particolare, quella della lavorazione del corallo è un’arte preziosa. Per tutto questo tempo le abilissime mani degli artisti del corallo li hanno trasformati in gioielli, sculture, oggetti sacri e soprammobili.

Oggi, l’ultimo artigiano del corallo rimasto a Trapani è Platimiro Fiorenza, un maestro oggi settantenne che ha dedicato una vita intera alla lavorazione del corallo ed è stato inserito, nel 2013, nel Registro delle eredità immateriali della Sicilia, nel «Libro dei Tesori umani viventi» dell’Unesco.

Cosa fare a Trapani? Praticare la vela per esempio!

Come dicevamo prima, Trapani è anche la città della vela ed è la meta perfetta per chi ama il mare in tutte le sue declinazioni. Ha ospitato, nel 2005, l’evento sportivo più importante al mondo per gli amanti della vela. Il tratto di mare tra Trapani e le isole Egadi ha ospitato le regate di preparazione all’America’s Cup, in particolare i Louis Vuitton Acts 8&9.

regate di preparazione all' America's Cup

Di recente è stata scelta per gli allenamenti dei migliori velisti al mondo che si sono allenati in vista delle olimpiadi di Tokyo e per i campionati nazionali di vela.

Cosa vedere a Trapani? Imperdibili il centro storico e il porto

Spostiamoci ora nel cuore della città, con l’immancabile centro storico e il suo porto turistico.

Il centro storico di Trapani è certamente qualcosa da non perdere, è piccolino e lo si visita tranquillamente a piedi in un paio d’ore. Corso Vittorio è certamente la via più importante, con i suoi edifici, i suoi negozi e le moltissime chiese. Vi segnaliamo, tra quelle da non perdere, la Cattedrale di San Lorenzo e la Chiesa del Collegio dei Gesuiti.

Su questa via si trova Palazzo Cavarretta fatto edificare nel 1672 sul luogo dove sorgeva la Loggia dei Pisani da Giacomo Cavarretta. Costruito su tre ordini, presenta un antico orologio astronomico che ancora oggi segna le ore, le stagioni e le fasi lunari. Il magnifico edificio, oggi sede del Comune, era la sede del Senato trapanese.

Trapani: una città dallo stile liberty

Come accennato precedentemente, le diverse architetture delle varie epoche che si sono succedute nei secoli hanno lasciato tracce evidenti in ogni angolo della città. Lo stile che prevale è certamente quello liberty, maggiore espressione di numerosi palazzi nobiliari. Resterete meravigliati dalla bellezza e dalla particolarità dei dettagli. Un interessante esempio dello stile liberty ci è dato dal Palazzo delle Poste, opera dell’architetto Francesco La Grassa.

palazzo delle Poste Trapani

Non soffermatevi soltanto ad ammirare l’esterno ma entrate e lasciatevi travolgere dalle vetrate e dai marmi policromi! E poi ancora chiese, botteghe, vicoli, bar e ristori che espongono i colorati e gustosi prodotti tipici. Immancabile la tipica colazione con granita artigianale e brioche!

Cosa vedere a Trapani se non il mare?

Trapani è una città che offre ancora tanto, con i suoi monumenti, le fontane, le sculture, gli edifici antichi e vi saprà incantare con il suo fascino signorile e la bellezza delle sue vie. Vi catturerà anche per la bellezza del mare che la circonda e di cui sentirete sempre il profumo, per il sole che la illumina con i suoi raggi e per il vento che la attraversa senza scomporla.

Qualsiasi itinerario vorrete percorrere, non resterete certo delusi! Dall’una all’altra sponda, dal lungomare alle insenature, dalle spiagge o costeggiando le antiche mura di Tramontana affacciate sul mare, oppure immergendosi nel fascino del centro città, tutto diventa una piacevole scoperta.

Trapani da vedere: La Torre di Ligny

Ultima tappa da non perdere assolutamente è la Torre di Ligny un’antica torre di avvistamento spagnola, oggi sede del museo antropologico. È la punta estrema della città, un punto strategico non solo per ammirarla da una prospettiva differente e per ammirare il Monte Erice, ma soprattutto per godere di bellissimi tramonti.

Cosa fare a Trapani: andare a vedere la Torre di Ligny

Speriamo di avervi incuriositi almeno un po’ su questa località che, chiaramente, è meta ideale soprattutto in estate grazie alle sue spiagge e alle sue baie dal mare cristallino.

Trapani dall'alto

Le bellezze e curiosità su Trapani non sono finite. Vi diamo appuntamento al prossimo articolo! Se avete domande su questa bellissima città, non esistate a commentare! Seguiteci per innamorarvi della Sicilia.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rebecca Depietri

Sono Becky, sempre pronta a partire nei weekend! Sono alla ricerca costante dell'insolito durante il viaggio e amo perdermi! Sono una sostenitrice del concetto che, la mappa, non sia sempre un "salvavita"! Sono una inguaribile romantica e sognatrice e cerco di vedere le sfumature in ogni cosa!

Iscriviti alla mia newsletter

Collaboro con

Civitas

Trova la tua escursione in italiano nel mondo

Freedome

Prova le più belle attività outdoor in Italia

Faccio parte di

Badge migliori blogger Travel365

Sono presente su

Follow