Natale in Basilicata: tre tradizioni da non perdere

Il Natale in Basilicata, terra di mezzo dal fascino medioevale, si veste di luci e tradizioni che fanno pensare a tempi lontani. Si vive a un ritmo lento, cadenzato da lunghe nenie che diventano canti di vita vissuta e pastorale.

Tutto questo in un contorno naturalistico fatto di rocce, grandi cave calcarenitiche e paesi incastonati nella pietra.

Sono molte le tradizioni natalizie in Basilicata, ma io ve ne voglio raccontare solo tre. Siete pronti a questo viaggio natalizio nella bella Lucania, terra di Boschi e di presepi viventi?

Natale in Basilicata: il presepe vivente di Matera

Il Presepe Vivente nei Sassi di Matera è diventato, nel corso degli anni, l’evento fiore all’occhiello del periodo natalizio della città.

L’impatto delle luci dei Sassi al calar del sole, nel suggestivo scenario dell’antico rione, è davvero suggestivo e unico nel suo genere.

Tra le casette del Rione Barisano, uno dei due rioni dei Sassi di Matera, , prendono vita alcune scene della Bibbia come l’Annunciazione, la Visitazione, il Mercato, il Sinedrio, la Corte di Erode e la Natività.

Il Presepe vivente di Matera è sicuramente il più famoso tra quelli che potreste visitare e, tra i più suggestivi, vi segnalo anche i presepi viventi di Pisticci (in provincia di Matera) e di Avigliano e Sant’Angelo Le Fratte (in provincia di Potenza).

Le novene natalizie di Terranova del Pollino

In Italia, quando si pensa al Natale, viene in mente il suono delle zampogne, una tradizione che risale al 1700, dopo che Alfonso Maria de’ Liguori compose “Tu scendi dalle stelle”.

Anche i lucani hanno i loro zampognari e, per vederli, ci si deve spostare sul Pollino, catena montuosa che collega la Basilicata alla Calabria. Qui sono celebri i suonatori delle Novene natalizie di Terranova del Pollino.

Natale in Basilicata, le novene di Terranova del Pollino

Il rito è legato alla cultura agro-pastorale e si ripete ogni anno dal 16 al 24 dicembre e, nei nove giorni che precedono il Natale, gli zampognari percorrono all’alba il centro storico del paese fino ad arrivare in chiesa.

Qui, con il suono delle loro zampogne a chiave, accompagnano il rito religioso del rosario cantato e della Santa Messa mattutina.

La notte dei cucibocca a Montescaglioso (MT)

La sera del 5 gennaio, giorno che precede l’Epifania, a Montescaglioso, piccolo centro in provincia di Matera, si ripete la Notte dei Cucibocca, evento unico nel panorama delle tradizioni del Sud Italia.

Si inizia alle 18.30, con la vestizione dei Cucibocca che poi si muoveranno verso l’Abbazia di San Michele Arcangelo e inizieranno il loro peregrinare tra le vie del centro storico montese.

La tradizione ha radici ortodosse-bizantine e si rifà al culto di San Simeone lo Stilita, il cui simbolo è la catena spezzata.


Alcune figure, “l cos’ vucc” (Cucibocca), indossano un paio di occhiali ricavati dalle bucce d’arancia e una folta barba bianca, un cappello di paglia e abiti di colore scuro.

Si aggirano per le strade della parte vecchia di Montescaglioso, trascinando una catena spezzata che produce un sordo rumore sul selciato.

In mano hanno un lungo ago, con il quale “minacciano” i più piccoli di cucire loro la bocca (di qui il nome di Cucibocca), spaventandoli. Lasciano così via libera alla Befana che il giorno dopo, 6 gennaio, potrà portare i doni.

La tradizione, negli anni, è stata mantenuta dagli anziani del paese, cosi come recitano testimonianze di cittadini ancora oggi.

Qualsiasi sia la vostra idea di Natale, in Basilicata potreste trovare tutto ciò di cui avete bisogno per immergervi in un Natale diverso e suggestivo.

La Basilicata saprà accogliervi fra borghi incantati, città incastonate nella pietra, presepi viventi e tante tradizioni millenarie che è ben tramandare. Per altre tradizioni, continuate a seguirmi.


Condividi sui social:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rebecca Depietri

Sono Becky, sempre pronta a partire nei weekend! Sono alla ricerca costante dell'insolito durante il viaggio e amo perdermi! Sono una sostenitrice del concetto che, la mappa, non sia sempre un "salvavita"! Sono una inguaribile romantica e sognatrice e cerco di vedere le sfumature in ogni cosa!

Iscriviti alla mia newsletter

Collaboro con

Civitas

Trova la tua escursione in italiano nel mondo

Freedome

Prova le più belle attività outdoor in Italia

Faccio parte di

Badge migliori blogger Travel365

Sono presente su

Follow