Dieta vegetariana: i primi passi

In questo articolo approfondiremo le tematiche di cui vi abbiamo già parlato, dandovi informazioni su come potete approcciarvi alla dieta vegetariana e come gestire i pasti. Partiamo subito!

Dieta vegetariana e vegana: differenze e benefici

Per prima cosa è bene capire la differenza tra dieta vegetariana e vegana.

Una differenza che si pensa essere nota a tutti ma in realtà tanti sono ancora i dubbi da chiarire.

dieta vegetale

Nella dieta vegetariana si escludono dalla propria alimentazione carne e pesce, ma si possono mangiare i derivati animali come latte, uova ecc.

Nella dieta vegana ad essere eliminati sono anche i derivati animali, oltre a carne e pesce, si tratta di una dieta completamente a base vegetale!

É pericolosa una dieta vegetariana?

Dopo aver chiarito questo punto, ci piacerebbe sfatare un mito che ultimamente si è diffuso tra le persone: in molti credono ancora che diventare vegetariani o vegani sia pericoloso!

Sono diete viste come pericolose perché in alcuni casi, chi ha deciso di intraprendere questo percorso, ha riscontrato delle carenze.

A volte sono state carenze di ferro o di vitamina B12 i cui sintomi più comuni includono anemia, debolezza e scarso equilibrio.

Questo succede perché si tende a dimenticare che queste sono vere e proprie diete e come tali, se non equilibrate e portate avanti nel modo corretto, possono portare problemi e carenze!

Come iniziare una dieta vegetariana

Per non andare incontro a tali problematiche è utile, almeno inizialmente, essere seguiti da un nutrizionista che vi aiuterà ad affrontare questo percorso al meglio e, soprattutto, a trovare il giusto equilibrio.

In alternativa vi basterà informarvi sugli alimenti che potrete utilizzare per sostituire la carne e il pesce.

come iniziare una dieta vegetariana

Ogni dieta da quella onnivora a quella vegana, se non intrapresa nel modo corretto, potrebbe portare a carenze e problemi.

Si tratta infatti di diete che permettono di trarre benefici in termini di salute e di prevenire malattie come il diabete, obesità, malattie cardiache, cancro e molto altro!

I primi passi verso una dieta vegetariana

Per prima cosa vi consigliamo di fare degli esami del sangue per verificare la presenza di eventuali carenze.

Una volta che il vostro medico vi darà il via libera, potrete iniziare a diminuire il consumo di carne e pesce in modo graduale per abituare il corpo al cambiamento.

Nel primo periodo si elimina la carne rossa per poi proseguire con la carne bianca ed infine il pesce. In questo modo il vostro corpo non subirà cambiamenti drastici che ne potrebbero intaccare la stabilità.

cibo vegetariano

Nel momento in cui decidete di iniziare una di queste due diete, è necessario integrare la vitamina B12.

Questa vitamina è di fondamentale importanza, sia per gli uomini che per gli animali, ma il corpo non è in grado di produrla. Per questo è necessario assimilarla da fonti esterne.

A differenza di tutte le altre vitamine presenti nei cibi vegetali, la B12 è presente solo in alcuni microrganismi quali batteri, funghi e alghe.

Chi segue una dieta vegetariana/vegana deve integrarla con la vitamina B12, che si può acquistare in farmacia. Per il dosaggio sarà il vostro medico a stabilirlo, in base al vostro metabolismo.

Come sostituire carne e pesce?

Ci sono varie alternative alla carne e al pesce per chi segue una dieta vegetariana o vegana, noi oggi vi nomineremo le principali.

Tra queste possibili scelte ci sono i legumi come ceci, piselli, fave, fagioli, lenticchie e molti altri.

legumi nella dieta vegetariana

Sono un’ ottima fonte di proteine vegetali e nulla invidiano alle classiche proteine derivate dalla carne.

Sicuramente avrete sentito parlare del tofu, meglio conosciuto come il “formaggio vegetale” , alimento poco calorico e ricco di proteine vegetali. É facilmente abbinabile ad altri alimenti e può essere consumato in svariati modi.

L’ ultima alternativa che vi consigliamo oggi è il tempeh, conosciuto anche come la “carne di soia”. É un alimento ricco di fibre, vitamine e soprattutto proteine. Ci sono tantissime ricette davvero gustose che lo includono!

Il meal planning: un aiuto fondamentale nella vostra dieta vegetale

Il meal planning non è altro che l’organizzazione dei pasti della settimana: permette di risparmiare tempo ed evitare la fatidica domanda “cosa mangio oggi?”

Aiuta a ridurre gli sprechi e vi permetterà di seguire una alimentazione bilanciata.

meal planning

L’ideale è prendervi un po’ di tempo nel fine settimana per decidere cosa andare a mangiare la settimana successiva.

Ricordatevi, per ogni pasto, di inserire una fonte di carboidrati, una di proteine, una di grassi (ovviamente buoni) e una di verdure. Così facendo non avrete più alcun dubbio nel momento della spesa e saprete cosa mangiare ogni giorno!

Speriamo che questo articolo vi aiuti ad avere le idee un po’ più chiare su come intraprendere questo percorso in maniera graduale e corretta!

Se siete interessati a scoprire i motivi che mi hanno portato a cambiare tipo di alimentazione, potete trovarli in questo articolo!

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rebecca Depietri

Sono Becky, sempre pronta a partire nei weekend! Sono alla ricerca costante dell'insolito durante il viaggio e amo perdermi! Sono una sostenitrice del concetto che, la mappa, non sia sempre un "salvavita"! Sono una inguaribile romantica e sognatrice e cerco di vedere le sfumature in ogni cosa!

Iscriviti alla mia newsletter

Collaboro con

Civitas

Trova la tua escursione in italiano nel mondo

Freedome

Prova le più belle attività outdoor in Italia

Faccio parte di

Badge migliori blogger Travel365

Sono presente su

Follow