Cosa vedere all’isola d’Elba con Elba App: i suoi paesi

Questo articolo nasce in collaborazione con Isola d’Elba App e ringrazio Daniel per la disponibilità: detto questo, troverete una serie di suggerimenti su cosa vedere all’Isola d’Elba, a cominciare dai suoi paesi.

I paesi pittoreschi dell’isola

Cosa vedere all’isola d’Elba: Portoferraio, il capoluogo

Capoluogo dell’isola, è il punto di arrivo per migliaia di turisti in partenza da Piombino per godersi una vacanza tra calette meravigliose e paesi pittoreschi.

Portoferraio si trova a nord dell’isola e, oltre ad essere conosciuto per il suo porto e la sua importanza commerciale, viene ricordato per le sue spiagge.

Cosa vedere all'Isola d'ELba: Portoferraio

Le spiagge consigliate

Tra le più belle troviamo sicuramente Le Ghiaie, Padulella e Capo Bianco e Sansone: il colore del mare qui è di una bellezza disarmante ed è una delle calette più ambite dai viaggiatori!

Io sono stata sia a Padulella che a Capo Bianco e vi posso assicurare che, una volta arrivati, non vorrete più tornare indietro.

Il paese e la sua storia

Le mura e le fortificazioni sono state realizzate su ordine di Cosimo I, della famiglia Medici. Quante informazioni che si scoprono con Isola d’Elba App!

L’ingresso del paese è la Porta a mare“, linea di confine tra l’area portuale e il centro storico dove potete visitare il museo della Villa dei Mulini.

La Villa dei Mulini

Questa villa è stata luogo di incontro e di rappresentanza per Napoleone, durante l’ esilio all’Isola d’Elba. Tra le stanze più importanti troviamo la biblioteca con oltre 2000 volumi, segno di una profonda dedizione alla lettura dell’Imperatore.

Napoleone amava il lusso e aveva un letto decorato in oro e una sala da ballo, arricchita da armi e trofei a lui appartenuti.

Stravagante la presenza della sala del lettino da campo: una riproduzione di un vero e proprio lettino da campo, usato durante le battaglie da Napoleone per dormire all’aperto!

Informazioni utili:

Orario estivo:  giorni feriali 8.30-19.30; giorni festivi 8.30-13.30

Chiuso: ogni lunedì; il 1° gennaio, il 1° maggio e 25 dicembre

Costo del biglietto: intero € 5.00 e ridotto 2.50

La villa residenziale di Napoleone

In zona San Martino ed attorniata da un bellissimo bosco, dove potete arrivare con la vostra macchina ( troverete un parcheggio gratuito) o con i mezzi pubblici.

A differenza della Villa dei Mulini, che era un luogo di rappresentanza e visite ufficiali, questa era l’ abitazione di Napoleone. Una villa di dimensioni modeste con una parte dedicata alla vita sociale.

Le stanze più conosciute sono sicuramente quella da pranzo, la “sala del nodo d’amore” ( in onore della storia d’amore con Maria Luisa di Asburgo) e la sala egizia, dedicata alle imprese in Egitto.

La villa, dopo la partenza di Napoleone, rimase abbandonata per anni fino a quando il Principe russo Demidoff decise di apportare alcuni miglioramenti, a seguito del matrimonio con la nipote di Napoleone, Matilda. Vi segnalo l’omonima galleria Demidoff, al suo interno potrete ammirare statue, dipinti e armi volti a celebrare le gesta dell’Imperatore.

Porto Azzurro, il paese in cui ho avuto il piacere di trascorrere le mie serate

Se siete alla ricerca di cosa vedere all’isola d’Elba, non potete non trascorrere una giornata o una serata in questo meraviglioso paese affacciato sul mare.

Ho adorato le passeggiate sul lungomare al tramonto: qui una serie di ristorantini e locali vi offriranno un’ottima scelta gastronomica, soprattutto per gli amanti del pesce.

cosa vedere all'Isola d'Elba: Porto Azzurro

Tra le vie del centro storico, troverete un allegro mercatino: io ricordo ancora alcuni quadretti dipinti a mano, fosse stato per me avrei comprato l’intero banchetto!

Le spiagge

Per trascorrere una giornata di mare vi segnalo la spiaggia di Barbarossa, la più grande di Porto Azzurro. La particolarità è una rete anti-meduse, installata nel 2014. Per chi ha paura delle meduse, come ne ho io, è la soluzione ideale per una nuotata in tutta tranquillità!

Origine del nome ed eventi

Porto Azzurro prende il suo nome dalla fortezza che domina il paese la cui funzione era proteggere la costa da una possibile invasione di pirati.

Tra gli eventi che ogni anno si celebrano a Porto Azzurro segnalo la Notte Azzurra. Si celebra il 20 agosto con musica dal vivo e spettacoli di luce, un evento imperdibile!

Cosa vedere all’isola d’Elba: Capoliveri, il borgo sulla collina

Si trova a 170 metri di altezza e affascina i turisti grazie al suo essere un piccolo borgo vista mare. Qui dovete venire se amate i vicoli pittoreschi e le casette strette impreziosite dai fiori, che nascondono panorami mozzafiato.

Vi perderete lungo le sue vie tra botteghe di prodotti locali e negozietti di souvenir e ristorantini.

Capoliveri, cosa vedere all'isola d'Elba

Il paese, le cui origini risalgono all’epoca etrusco- romana aveva la funzione di difesa dagli attacchi dei pirati, vista la sua posizione strategica.

Il nome Capoliveri deriva da Caput Liberum, capo Libero: Liberum per via dell’ attività di viticultura molto sviluppata sin dall’epoca romana.

Qui si tiene la Festa dell’uva tra fine settembre e inizio ottobre dove troverete scene di vita del paese legate all’attività di vendemmia tra stand gastronomici e musica.

Le spiagge

Tra le più belle spiagge dell’isola una menzione particolare va a Cala dell’innamorata, meta ideale per gli amanti di snorkeling e conosciuta per la leggenda da cui trae origine il suo nome. Altra bellissima spiaggia è quella di Barabarca, raggiungibile con una scalinata e un sentiero adatto a tutti.

Cosa vedere all’isola d’Elba: Marciana Marina, la piccola Marsiglia

È il comune più piccolo dell’isola: nonostante la presenza di personaggi conosciuti al mondo dei tabloid, è riuscita a conservare il suo fascino ottocentesco. I suoi colori variano tra il verde della macchia e il turchese del mare e le case di color pastello.

cosa vedere all'Isola d'ELba: il borgo del Cotone di sera

Marciana Marina è conosciuta per il suo “Antico borgo del Cotone“, primo insediamento di pescatori, con i suoi vicoli di granito.

Cosa poter fare a Marciana Marina

Vi segnalo la festa Patronale ( 11 e il 12 di agosto) , dedicata a Santa Chiara d’Assisi.

Se volete passare una serata sul lungomare, avrete a disposizione un’ampia scelta di ristorantini. Parlando di prodotti tipici dell’Elba, non perdetevi la Schiaccia Briaca che è un dolce tipico composto da noci, uvetta, pinoli e mandorle e un liquore secco. Vi piace?

Spiaggia la Fenicia

Si trova vicinissimo al centro di Marciana Marina quindi la potrete raggiungere anche a piedi e il suo mare è talmente bello da essere meta ideale per gli amanti dello snorkeling.

Il borgo di Marciana

È chiamata Marciana Alta per differenziarla da Marciana Marina ed è un piccolo borgo medioevale le cui strade sono talmente strette da impedire il passaggio alle macchine. Simbolo del paese è la Fortezza, costruita dalla Repubblica marinara di Pisa e utilizzata per difendere i suoi abitanti dalle incursioni nemiche.

Cosa vedere all’isola d’Elba, Marina di Campo

È uno dei centri principali di turismo dell’isola, frequentato dai giovani e offre una vasta varietà di eventi quali il Fluo Color Music Festival ad agosto e il festival dedicato al tango con ballerini da tutto il mondo.

cosa vedere all'isola d'Elba, Marina di Campo

Dal piccolo porto di Marina di Campo potete prendere un traghetto per l’isola di Pianosa, area protetta dove, per accedervi, dovete pagare un ticket.

Per i più piccoli, a Segagnana, c’è l’ acquario dell’Elba: ospita più di 150 specie marine del mediterraneo!

Le spiagge consigliate

In primis la bella Fetovaia rientra sicuramente tra le spiagge più belle, è una baia protetta dal vento e dal mare color turchese.

A contendersi la nomea di spiaggia più bella dell’isola d’Elba c’è la spiaggia di Cavoli, frequentata dai più giovani e luogo di beach party e musica.

Rio Marina e Rio nell’Elba

Rio marina è un borgo di pescatori e minatori di piccole dimensioni e nel 2017 si è fuso con la vicina Rio nell’Elba nel comune di Rio.

Rio Marina, cosa vedere all'isola d'Elba

Da visitare, magari in una calda giornata estiva e per uno stacco dal mare, è il museo dell’arte mineraria che organizza visite guidate ed escursioni all’interno del Parco minerario di Rio Marina.

Isola d’Elba app: un valido aiuto per organizzare il vostro viaggio

Quanti di voi si trovano a dover organizzare le ferie all’ultimo minuto? Spesso, vuoi per lavoro o una serie di impegni che ci tengono distanti dal computer, ci riduciamo a dover pensare a cosa fare durante il viaggio il giorno prima di partire!

Le idee sono confuse, si mischiano tra loro e tutto quello che ne viene fuori è un insieme di informazioni sparse senza alcun filo logico.

Se avete questo problema, Isola d’ Elba App potrà essere un valido aiuto per organizzare il vostro flusso di pensiero dato che è veloce ed intuitiva.

La schermata si presenta con una serie di icone che vi permetteranno di scegliere l’argomento che più vi interessa, quali:

  • info: numeri utili a cui potervi rivolgere in caso di necessità, elenco dei veterinari per l’assistenza al vostro amico a quattro zampe e tanti altri
  • attrazioni per darvi un’idea concreta sulle attività che potete fare durante il soggiorno all’Elba
  • Se siete indecisi sulla sistemazione, nella sezione dormire troverete un elenco di strutture suddivise per comune con descrizione, contatti e posizione. Più completo di così!
  • Per le buone forchette segnalo la sezione ristoranti: ci sarà una descrizione del tipo di offerta gastronomica e i contatti per la prenotazione
  • Se preferite cenare a casa e non sapete dove si trova l’alimentari più vicino, troverete un apposito elenco sempre suddiviso per comune
  • un servizio recente è la possibilità di scegliere le spiaggie più adatte in base al vento

Isola d’ Elba App è il vostro alleato per organizzare al meglio la vostra vacanza! Vi segnalo anche il loro sito in cui trovare ulteriori informazioni sulle bellezze dell’isola d’Elba.

Fatemi sapere come è andata la vostra vacanza, con l’aiuto di Isola d’Elba App!

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rebecca Depietri

Sono Becky, sempre pronta a partire nei weekend! Sono alla ricerca costante dell'insolito durante il viaggio e amo perdermi! Sono una sostenitrice del concetto che, la mappa, non sia sempre un "salvavita"! Sono una inguaribile romantica e sognatrice e cerco di vedere le sfumature in ogni cosa!

Iscriviti alla mia newsletter

Collaboro con

Civitas

Trova la tua escursione in italiano nel mondo

Freedome

Prova le più belle attività outdoor in Italia

Faccio parte di

Badge migliori blogger Travel365

Sono presente su

Follow