Cosa vedere a Positano: i consigli di Francesca

Conosco Francesca da anni e ci sono posti che lei ha nel cuore più di altri: tra questi c’è sicuramente Positano. Le ho quindi chiesto di raccontarmi cosa vedere a Positano e cosa poter fare: in questo articolo troverete alcuni suggerimenti per rendere piacevole la vostra giornata al mare!

Conosciamola un pò

Positano è un borgo marinaro e leggenda vuole che le sue origini siano merito di Poseidone – il Dio greco del mare – per amore della ninfa Pasitea.

Questa splendida località della costiera Amalfitana è circondata da tre piccole isole: la Rotonda, Il Castelluccio e il Gallo Lungo.

Qui si dice abitassero le sirene, responsabili di ammaliare i marinai con il loro canto.

Come raggiungerla

Positano si trova a circa 60 km da Napoli: è sconsigliato andarci autonomamente perchè i parcheggi sono molto cari e potreste avere una serie di problematiche legate al traffico.

La soluzione migliore è sicuramente la circumvesuviana con fermata Sorrento e un successivo Bus Sita, in questo modo eviterete di guidare tra continue curve con il pericolo di trovarvi di fronte un bus turistico!

Cosa vedere a Positano: le sue spiagge

Positano è sinonimo di mare ma soprattutto di scalini: Francesca mi ha più volte consigliato di non usare alcun tipo di scarpa col tacco! Sono più gli scalini delle vie! Siete avvisate ragazze!

La spiaggia più conosciuta di Positano è Marina Grande, punto di affaccio del paese e arrivo dei bellissimi vicoli che caratterizzano il bel borgo marinaro. Qui potrete anche prendere una barca per arrivare alle calette vicine o rilassarvi in uno dei due stabilimenti balneari a vostra disposizione.

Altra spiaggia degna di nota è quella di Fornillo, incastonata tra l’omonima torre e quella di Trasita. Per arrivarci dovrete percorrere la passeggiata che va dal molo delle imbarcazioni al lido.

passerella a Positano

Se invece siete dotati di pazienza, potete andare alla spiaggia di Arienzo, altresì chiamata “La spiaggia dei trecento gradini”, quelli necessari per raggiungerla. A voi la scelta!

Cosa vedere a Positano: le botteghe dell’artigianato locale

Il ricamo, l’uncinetto e i colori vivaci sono diventati, col tempo, simbolo della moda di Positano: se vi dico Antica Sartoria, cosa vi viene in mente?

Un altro prodotto tipico sono i sandali in cuoio: diverse sono le botteghe artigianali che vi faranno dei bellissimi sandali su misura. Un ottimo ricordo per la vostra giornata in costiera!

Il sentiero degli Dei: un’ottima idea per ammirare paesaggi da cartolina

Tantissimi viaggiatori decidono ogni anno di percorrere questo bellissimo sentiero panoramico: il modo migliore per farlo è iniziare da Agerola per poi arrivare a Nocelle e infine a Positano.

cosa vedere a Positano: il sentiero degli Dei

È un sentiero che ha fatto innamorare i turisti per i suoi scorci panoramici e anche Italo Calvino ne è rimasto colpito, tanto da definirlo come una strada sospesa sul magico golfo delle Sirene, solcato ancora oggi dalla memoria e dal mito.

cosa vedere a Positano:

Pensate che questa frase è incisa a inizio percorso su una targa di ceramica, una sorta di benvenuto!

Sentiero degli Dei targa

Ad Agerola, a inizio percorso, troverete un infopoint che vi darà le informazioni necessarie per vivere al meglio il sentiero, oltre a una guida e una cartina.

Due sono i sentieri da poter percorrere: quello alto è ovviamente più difficile perchè si sale in altezza mentre l’altro, posto più in basso, attraversa Nocelle ed è il preferito dai turisti.

La mia amica Francesca non ha mai fatto questo percorso perché soffre di vertigini! Io la capisco visto che ho lo stesso problema ma voi sarete sicuramente più coraggiosi e riuscirete dove noi non osiamo. Fatemi sapere come vi siete trovati!

Cosa vedere a Positano: il museo archeologico romano

Il museo ha riaperto le porte a partire dal 1 giugno 2020: ottima notizia per chi, come me, ama scoprire un territorio partendo dalla sua cultura.

Dovete sapere che sotto l’oratorio della Chiesa di Santa Maria Assunta c’era una Villa residenziale romana ma gli scavi ne hanno dato alla luce solo una parte.

Come già saprete, Positano è a breve distanza dal cratere del Vesuvio e gli scavi hanno evidenziato come la Villa fosse stata interessata da ceneri e pomici, fino a ricoprirla.

Pensate che nell’anno dell’eruzione del Vesuvio, la villa era in fase di ristrutturazione! Non me lo sono inventato, sono gli attrezzi trovati che hanno fatto arrivare a questa conclusione!

All’epoca i ceti benestanti avevano deciso di costruire residenze di lusso in tutta la Penisola Sorrentina, un modo come un altro di passare il tempo. Pensate che l’esistenza stessa della Villa era già nota nel 1758 e Karl Weber la descrisse come ricca di affreschi e mosaici.

La mia amica Francesca consiglia una visita qui, una testimonianza storica rilevante in un contesto di ineguagliabile bellezza. Qui per tutte le informazioni!

I ristoranti in cui mangiare a Positano

Vi lascio i nomi e una breve descrizione di due ristoranti in cui poter mangiare qualcosa di tipico a Positano, sono stati provati direttamente da Francesca quindi la qualità è assicurata:

  • Osteria le Tre Sorelle: nata nel 1953 da tre sorelle ( Nannina, Giovannina e Adelina) dalla passione per la buona cucina e la convivialità, è diventata con gli anni un punto di riferimento. Giovannina è rimasta sola alla guida dell’osteria alcuni anni dopo, facendosi aiutare da suo figlio Michele. Nel 1972 l’Osteria viene distrutta da un incendio ma poi ricostruita e la sua offerta culinaria continua a far scalpore, anche a livello internazionale. Ad oggi l’Osteria è gestita dai nipoti di Giovannina e la tradizione continua ad essere la chiave del suo successo.
  • Caffé Positano: conosciuto per la sua vista sulla Spiaggia Grande, offre al turista un connubio vincente tra tradizione e innovazione. Le sue specialità? Il pesce fresco e i frutti di mare. Se siete in cerca di un’idea romantica per passare la serata con la vostra dolce metà, sappiate che ci sono due terrazze per poter godere di uno splendido panorama.

Nella speranza che questo articolo su cosa vedere a Positano vi sia stato utile, vi auguro di godervi questa estate dal sapore tutto italiano. Tenetemi aggiornata sui vostri viaggi in giro per la nostra bella Italia!

Se vi è piaciuto l’articolo, potete salvarlo su Pinterest!

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rebecca Depietri

Sono Becky, sempre pronta a partire nei weekend! Sono alla ricerca costante dell'insolito durante il viaggio e amo perdermi! Sono una sostenitrice del concetto che, la mappa, non sia sempre un "salvavita"! Sono una inguaribile romantica e sognatrice e cerco di vedere le sfumature in ogni cosa!

Iscriviti alla mia newsletter

Collaboro con

Civitas

Trova la tua escursione in italiano nel mondo

Freedome

Prova le più belle attività outdoor in Italia

Faccio parte di

Badge migliori blogger Travel365

Sono presente su

Follow