Cosa portare in camper? Gli indispensabili in viaggio

Cari amici camperisti, siete bravi a fare la valigia? Io no, non lo sono ed è per questo che ho sempre bisogno di liste, appunti, post-it e quant’altro per non lasciare niente a casa. In questo articolo vi parlerò di cosa portare in camper, per non partire impreparati e godervi il viaggio senza pensieri.

Credo che per un camperista alle prime armi non sia facile caricare il proprio mezzo con tutto il necessario, ci vuole un po’ di esperienza! Per questo ho realizzato una boarding – list per il camperista. Qui sotto potete scaricarla!

Siete pronti? Salite a bordo con me ed esploriamo ogni spazio!

Cosa portare in camper, partiamo dai dispositivi di sicurezza in cabina di guida

Nella cabina di guida non devono mancare i dispositivi di sicurezza. Li usiamo normalmente sulla nostra auto e sono il giubbino catarifrangente e il triangolo segnaletico. Dovete tenerli sempre a disposizione e non riporli nel garage del vostro camper.

Dal lato tecnologico, portiamo sempre un caricabatterie USB a 12v per i dispositivi elettronici da inserire nell’accendisigari, cosi da avere il cellulare vicino al posto di guida, e un auricolare bluetooth per il conducente in caso di necessità di stare al telefono durante la guida.

Ormai facciamo tutto con il telefono! Le mappe cartacee tendiamo tutti a dimenticarle perché le riteniamo inutili, ma il telefono può avere un qualsiasi problema all’improvviso o scaricarsi. Il mio consiglio è quello di portare con voi una mappa stradale!

Per la cucina invece, cosa dobbiamo portare nel nostro camper?

Non temete! Andate nella vostra cucina di casa e selezionate cibi e oggetti che usate con maggiore frequenza.

Anche se il camper vi sembrerà troppo piccolo per contenere tutto, c’è sempre spazio, fidatevi! Noi abbiamo organizzato la cucina dividendo le cose per tipologia in ogni cassetto o scomparto.

La nostra organizzazione

In un cassetto abbiamo tutta la dispensa alimentare, come pasta, riso, cibo in scatola, thè, camomilla, sughi pronti, tonno, maionese, prodotti per la colazione, marmellata, biscotti e crackers.

Riposti in un altro cassetto ci sono gli  strumenti da cucina, le posate e i mestoli, le forbici, la carta alluminio e la carta pellicola, carta scottex, un cavatappi e dei sacchetti trasparenti per alimenti,  i tovaglioli e la tovaglia ( rigorasamente in materiale plastico, così è lavabile).

Non è obbligatorio ma durante i nostri viaggi portiamo anche un piccolo frullatore manuale e il minipimer elettrico, non si  sa mai che possa servire!
In un grande cassetto mettiamo le pentole, una capiente (con il tappo scolapasta) e una piccola , un tegamino per il latte poi una padella grande e una piccola, un tagliere, un colino e la moka.

Nell’ultimo vano a cassetto mettiamo le bottiglie disposte nel portabottiglie oltre ad olio, vino e acqua. Nel nostro camper non mancano mai le borracce in alluminio!

I vani alti sono destinati ai piatti, alla nostra insalatiera e a un vassoio. Poi ci sono bicchieri, tazze, tazzine da caffè, tutto in melamina, un materiale indistruttibile. Nell’ultimo spazio che abbiamo a disposizione (vi avevo detto che erano tanti) mettiamo dei contenitori ermetici per sale, zucchero, farina, caffè e le nostre tisane preferite.

Il frigorifero, attenzione alle temperature

Prima di partire potete riempire il frigo con ciò che siete soliti mangiare di fresco ma attenzione alle temperature.

Il frigo del camper necessita di molte ore prima di raffreddarsi e se volete caricarlo prima occorre azionarlo anche un giorno intero con l’alimentazione idonea. Ad oggi i più diffusi sono i frigoriferi trivalenti che utilizzano la corrente 220v, il gas o la batteria interna del camper solo in movimento. Mi raccomando, soprattutto d’estate, non caricate il frigo con tante cose se non è arrivato a temperatura giusta, altrimenti gli alimenti freschi possono deteriorarsi.

Ho dimenticato un cassetto: ho un piccolo vano in basso dove ripongo i sacchetti per la pattumiera, il sapone, le spugne per i piatti ed altri detergenti per il camper, come uno spray per i vetri e uno sgrassatore.

Apro una parentesi che meriterebbe un articolo intero: i materiali di cui il nostro camper è costituito richiedono particolare attenzione nella cura e nella pulizia, è fondamentale l’utilizzo di prodotti specifici e adatti a tali superfici. Su camperclick.it trovate ciò che vi serve!

Come la mettiamo con la zona armadi? Sapete già cosa portare nel vostro camper?

La zona armadi generalmente è distribuita in vari punti del mezzo, può essere sopra la zona del tavolo o vicino ai letti ed organizzata in vani alti ma capienti, oltre a un vero e proprio armadio che hanno i mezzi più grandi.

In queste zone dovrete mettere la biancheria di scorta come asciugamani da bagno, lenzuoli e altre federe se ne avete, un plaid, i canovacci da cucina e l’abbigliamento personale per tutta la famiglia.

vano biancheria camper

Il mio consiglio è dividere i vestiti o per persona o per occasione in sacchi appositi per riuscire a prendere tutto in maniera comoda. Noi li dividiamo per persona, in ogni sacco metto ciò che penso servirà ogni giorno, nelle quantità che ritengo opportune.

Sul ‘cosa’ e ‘quanto’ alzo le mani ovviamente, ma negli anni ho imparato che un po’ di tutto va sempre bene. Non manco mai di portare con me almeno un cambio per una eventuale cena fuori, abbigliamento sportivo per il trekking e comodo per macinare km in città.

Tengo sempre sul camper qualche “extra”, come una tuta, un kway, costumi da bagno, infradito e una scarpa comoda anche se non sono certa di usarla. Non si sa mai cosa ci riserva il viaggio!

Fondamentale è capire il tipo di vacanza che volete fare e quali sono le vostre abitudini e, nel tempo, riuscirete ad organizzare il vostro camper per ogni evenienza.

Solitamente i letti si completano di lenzuoli, cuscini e coperte a seconda della stagione a cui si va incontro, il tutto prima di partire.

Cosa portare in camper? I prodotti per il bagno del perfetto camperista

Per non dimenticare niente in bagno, seguite la stessa regola della cucina e fate una lista di ciò che avete nel vostro bagno di casa per portarvi tutto, in versione mini. Questo vi permetterà di non pensare al cosa portare in camper come a un incubo, provare per credere!

cosa portare in camper, i prodotti per il bagno

Esistono molti prodotti cosmetici in formato viaggio, di dimensioni ridotte utili non solo per la valigia, ma anche per il camper. Volete la mia lista per il bagno? Eccola

  • sapone mani
  • sapone intimo
  • bagnoschiuma
  • shampoo, cotton fioc, assorbenti, fazzoletti carta
  • specchietto
  • set per manicure, spazzolini da denti, dentifricio, deodorante
  • prodotti per la cura del viso, per capelli, pettine, spazzola
  • rasoio, crema da barba, phon a 12v/220v
  • crema solare, doposole, trucchi e struccante, carta igienica specifica per il camper, bidet da camper, liquido disgregante per wc o pasticche disgreganti.

Sapete cosa sono i prodotti disgreganti? Forse no, ve lo spiego in breve.

cassetta wc del bagno del camper

Il wc del camper è composto da un vaso e da una cassetta sotto da estrarre o da svuotare direttamente. Questa cassetta ha una capienza di 15/20 l e, una volta piena, andrà svuotata negli spazi dedicati allo svuotamento delle acque nere. Il liquido e le pasticche disgreganti servono a liquefare il contenuto della cassetta e ad evitare cattivi odori. Questi prodotti vanno inseriti a cassetta vuota.
Nel bagno dispongo gli accappatoi per ognuno sui gancetti appositi e nella doccia un contenitore in stoffa rigido per i panni sporchi.

La zona giorno e lo spazio per gli extra

Come vi dicevo prima, la zona giorno andrà ad accogliere gran parte dei vostri vestiti, ma sicuramente vi rimarrà spazio per molto altro.
E sapete per cosa? Tutti gli extra. E sono tanti.

Vi faccio una lista: libri, attrezzatura fotografica (reflex, drone, gopro, cavalletto etc…), cavetti, caricabatteria (con adattatori a 12v), mappe stradali, giochi da viaggio, carte da gioco, blocco-note, penne, zainetti, borsa frigo, cappelli, sciarpe, ombrello portatile e tanto altro.

Apriamo una parentesi sull’energia. Ci sono due situazioni in cui vi troverete in camper.

sosta libera senza allaccio alla corrente 220v. L’energia di cui disporrete sarà solo delle batterie servizi che erogano una corrente a 12v. In questo caso dovrete disporre di carica batterie a 12v (per ogni oggetto che vorrete ricaricare).

Nel vano abitativo del camper ci sono di solito le prese normali a 220v e una presa a 12v dietro per la tv oltre ad un’altra in cabina, l’accendisigari per intenderci. Noi volendone avere in numero maggiore abbiamo inserito nei punti letto e nella zona giorno delle prese a 12v, acquistabili online a poco prezzo.

Presa di corrente 12 v

area di sosta o campeggio con allaccio alla corrente 220v, ovvero quella di casa, dove potrete ricaricare tutti i vostri oggetti alla presa normale senza nessun adattatore, con i carica batterie di casa

Cosa portare in camper? Le prese a 220 v

Cosa portare in camper, info utili per il vano garage

Ecco, qui si apre un mondo, vasto, vastissimo. Provo a renderlo semplice.

garage del camper

Vi faccio una lista di ciò che serve sul camper come attrezzatura, utensili ed extra vari da riporre nel vano garage.

Cavo 220v con spina industriale CEE 16 A: è il cavo che vi permette di allacciarvi alle colonnine elettriche nei siti appositi.

Adattatore da spina CEE 16A a Schuko: l’adattatore per quando volete allacciarvi a prese comuni, tipo a casa, o in qualsiasi posto dove non sia presente la presa grande blu, per intendersi.

Tubo acqua con adattatori e filtro a sedimenti: ciò che serve per ricaricare l’acqua nei serbatoi delle acque chiare, con il filtro apposito in modo da non introdurre nei serbatoi residui di sporco.

tubo acqua per il camper

Cunei livellanti: per mettere il camper “in bolla”. Si posizionano sotto le ruoteo davanti o dietro o laterlai a seconda dell’inclinazione del terreno.

Cassetta attrezzi per piccoli interventi di riparazione

cosa portare in camper se non la cassetta degli attrezzi?

Tanica acqua da 10 l

Secchio o catino: per il camper esistono “salvaspazio” in modo da non prendere posto.

Altri attrezzi da portare in viaggio, la lista continua!

Catene da neve

Scopa e cassetta

Aspirapolvere a batteria: vi sembrerà superfluo ma invece è fondamentale per pulizie veloci ed efficaci. Noi abbiamo acquistato un aspirapolvere a batteria che teniamo in casa e, al momento di partire, lo portiamo con noi già carico, per un weekend è sufficiente. Ci sono poi anche aspirapolveri piccoli a 12v

Nastro adesivo telato utile in ogni caso

Elastici di qualsiasi tipo

Lampadine e fusibili di scorta

Bombola del gas con guarnizione di ricambio e chiave apposita

Batterie di ricambio

Torcia

Oscuranti per la cabina. Sono dei teli a misura per il parabrezza e i finestrini laterali della guida, hanno lo scopo di “fare buio” in casa e di proteggere dal sole ma anche dal freddo d’inverno

Cavo o corda per tendere i panni con mollette

Mini-compressore con alimentazione a 12 v

Cavi di avviamento in caso di batteria del motore scarica

Prodotti per la sanificazione dei serbatoi acque chiare: sono prodotti da utilizzare periodicamente per evitare il formarsi di alghe o colonie batteriche nel serbatoio delle acque chiare

Prodotto anti-odore per acque grigie sono prodotti appositi per evitare il risalire di cattivi odori dagli scarichi, soprattutto in estate

In garage inoltre caricherete, a seconda della stagione, gli oggetti da campeggio. Se siamo in primavera o in estate non dimenticate tavoli, sedie, sdraio, la stuoia esterna, il cucinotto esterno se lo avete, giochi da mare e quello che vi sembra necessario.

interno del garage del camper

La farmacia in viaggio

Ultima cosa da considerare ma non meno importante, ricordatevi di portare una PICCOLA FARMACIA DA VIAGGIO, con i medicinali di base. Di solito si portano antipiretici(tachipirina), antiemetici(per il mal d’auto), antidolorifici e antinfiammatori generici, un termometro, presidi per disinfettare, antipuntura, collirio e ghiaccio istantaneo.

il nostro camper


So per esperienza che non è facile capire cosa portare in camper e spero di esservi stata d’aiuto, se non vi è chiaro qualcosa scrivetemelo pure nei commenti. Per continuare a seguire le avventure che faccio con la mia famiglia, trovate altri articoli nella rubrica sul viaggiare in camper.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rebecca Depietri

Sono Becky, sempre pronta a partire nei weekend! Sono alla ricerca costante dell'insolito durante il viaggio e amo perdermi! Sono una sostenitrice del concetto che, la mappa, non sia sempre un "salvavita"! Sono una inguaribile romantica e sognatrice e cerco di vedere le sfumature in ogni cosa!

Iscriviti alla mia newsletter

Collaboro con

Civitas

Trova la tua escursione in italiano nel mondo

Freedome

Prova le più belle attività outdoor in Italia

Faccio parte di

Badge migliori blogger Travel365

Sono presente su

Follow