Campo Imperatore, l’Abruzzo più selvaggio

Campo Imperatore in Abruzzo è uno degli altopiani più belli che io abbia mai visto in Italia: come sapete, durante il mio on the road, tante sono state le tappe viste e tra loro anche il Piccolo Tibet!

Quel giorno eravamo stanchi, dopo la serata con binocolo alla ricerca dell’orso marsicano e volevamo passare una giornata tranquilla o, almeno, questi erano i piani. Stavo andando al bar del campeggio per la mia colazione a base di torte fatte in casa quando il mio compagno mi guarda e mi dice ” Andiamo a Campo Imperatore?”.

Tra la bellezza rinomata del posto e il suo sorriso non sono riuscita a far altro che accettare: una breve colazione per una partenza scattante, pronti per una lunghissima giornata in macchina.

Le informazioni principali

Comincio subito col dirvi che Campo Imperatore si trova in provincia dell’Aquila a circa 1800 metri di altezza, ha un’origine glaciale e carsica alluvionale.

L’altopiano ha una superficie complessiva di 75 km quadrati: vi rendete conto della sua immensità? Io ne sono rimasta sorpresa!

Potete salire o con la funivia del Gran Sasso ( partenza a Fonte Cerreto Assergi ) oppure in macchina: io ho scelto questa seconda opzione per vedere il paesaggio cambiare durante la salita! In questo modo mi sono potuta fermare in alcuni punti panoramici a scattare una foto!

A Campo Imperatore trovate l’Abruzzo più autentico e selvaggio, durante la mia giornata ho visto un pastore con il suo gregge di pecore e cani al seguito: le attività principali della zona sono pastorizia e transumanza.

Se volete mangiare arrosticini di carne ovina a Campo Imperatore, che siano di ottima qualità e da poter cuocere in autonomia sulle braci, i posti consigliati sono il ristoro Mucciante in località Madonnina a Fonte Vetica e il ristoro Giuliani.

Il flusso di turisti a Campo Imperatore non manca mai ma non si riesce a percepire realmente, proprio per la vastità dell’altopiano abruzzese: una nota decisamente positiva per una persona che, come me, non ama il caos.

Una bellezza talmente conosciuta da essere stata amata persino da Papa Giovanni Paolo II che qui era solito trascorrere un periodo di vacanza per trovare pace e praticare meditazione. A lui è dedicata una cima del Gran Sasso, lo avreste mai detto?

I film girati a Campo Imperatore – Abruzzo

Diversi sono stati i film western girati a Campo Imperatore, chi di voi non si ricorda le scene con Bud Spencer e Terence Hill? Oltre al western sono stati girati anche spot pubblicitari, altri film e clip musicali che hanno reso celebre questo luogo, vi lascio l’elenco:

  • Continuavano a chiamarlo Trinità nel 1971

  • Il deserto dei Tartari nel 1976 con Vittorio Gassman e Philippe Noiret
  • video musicale di Elisa, la canzone era Eppure sentire
  • Così è la vita, Aldo Giovanni e Giacomo

Cosa vedere a Campo Imperatore, l’Abruzzo che vi sorprende

L’osservatorio astronomico

È una stazione astronomica in cui sono presenti un telescopio a infrarossi e uno ottico: con il terremoto dell’Aquila è stato chiuso per un periodo di tempo piuttosto lungo.

I due telescopi dell’osservatorio

La sua gestione è affidata all’Osservatorio d’ Abruzzo a Teramo. Il telescopio ottico è Schmidt e in Italia un modello identico si trova solo nell’Osservatorio di Asiago. È un modello che risale agli anni 60 e che ha visto arrivare, trent’anni dopo, quello a infrarossi.

Quest’ultimo è un telescopio russo, di nome Azt-24, e ha una storia davvero particolare: nel periodo storico della Seconda Guerra mondiale la Germania decise di donare all’Italia il Mussolini Telescope.

Un telescopio in realtà rimasto in Germania fino all’invasione dell’Armata russa, che ne prese possesso portandolo a San Pietroburgo nell’Osservatorio di Pulkovo. il telescopio è stato poi restituito all’Osservatorio italiano su richiesta dei direttori dell’Osservatorio di Roma, negli anni ’90.

Cosa viene osservato

Oltre alle onde gravitazionali, vengono osservate le esplosioni di supernova e le galassie. Grazie al telescopio Schmidt si possono osservare gli asteroidi e verificarne la reale minaccia per il nostro Pianeta.

La struttura è aperta al pubblico e per le visite di gruppo dovete contattare il Centro Turistico del Gran Sasso. Se vi capita di andarci, fatemi sapere come vi siete trovati!

Fonte Vetica

È la zona a sud est di Campo Imperatore a 1634 metri di altezza ed è conosciuta, purtroppo, per un tragico evento risalente al 13 ottobre del 1919.

Campo Imperatore, Abruzzo: statua in onore del pastore Pupo Nunzio di Roio e della sua famiglia

Un pastore, Pupo Nunzio di Roio, rimase intrappolato in una bufera di neve con il suo gregge e i suoi due bambini, mentre stava andando verso Calascio. In questa tragedia, morirono tutti compreso il loro cane e la moglie, che aveva cercato invano di raggiungerli. Ad oggi è possibile osservare la scultura ad opera di Vicentino Michetti.

La seggiovia di Campo Imperatore – Abruzzo

Se non soffrite troppo di vertigini, vi consiglio di prendere questa bellissima seggiovia e arrivare nelle vicinanze dell’Ostello Lo Zio.

Lì potrete consumare qualcosa in uno dei tavoli messi a disposizione e godervi la vista oppure soggiornare qualche giorno.

Mussolini e l’albergo di Campo Imperatore

L’albergo è conosciuto per essere stato luogo di prigionia di Benito Mussolini nel 1943, su ordine di Pietro Badoglio, e la stanza in cui viveva è visitabile a pagamento. Il Duce venne poi liberato da una squadra di paracadutisti tedeschi nella missione Operazione Quercia che riuscì perfettamente. I soldati infatti non incontrarono alcuna resistenza da parte dei soldati italiani, posti a sorveglianza della prigione.

Albergo Campo Imperatore

I dintorni di Campo Imperatore

Se avete qualche ora in più da dedicare a questa bellissima zona due sono i posti che non potete perdervi. Purtroppo io non sono riuscita a visitarli perché il campeggio in cui ero si trovava a più di due ore di macchina.

Rocca Calascio

Si trova su un crinale a 1.460 metri di altezza ed era un punto di osservazione militare. È stata costruita probabilmente intorno all’anno mille e nel 1579 è stata comprata dalla famiglia Medici insieme al borgo di Santo Stefano di Sessanio per incrementare il commercio della lana.

Campo Imperatore e dintorni: Rocca Calascio

La rocca ha subito danni ingenti a causa del terromoto del 1703 e ha visto la popolazione spostarsi nel vicino borgo di Calascio. Col tempo il Castello, rimasto pressoché abbandonato, ha subito lavori di restauro ed è diventato meta di turisti anche per la sua posizione panoramica sulla valle del Tirino e l’altopiano del Navelli.

Per tutto il 2020 la rocca rimane chiusa al pubblico, rimanendo visitabile solo nella parte esterna. Dimenticavo: se ancora non lo sapete qui sono stati girati sia Ladyhawke” che “Il nome della Rosa”.

Il borgo di Santo Stefano di Sessanio nei dintorni di Campo Imperatore – Abruzzo

È uno dei Borghi più belli d’Italia nato in epoca medievale, pensate che la popolazione si aggira intorno ai 120 abitanti. Gli edifici sono costruiti in pietra calcarea bianca e il tempo passato non ne ha intaccato la bellezza.

Le lenticchie di Santo Stefano di Sessanio sono il prodotto tipico per eccellenza, non vi resta che provarne la famosa zuppa! Se vi piace la carne potete assaggiare l’agnello, proveniente dagli allevamenti di Campo Imperatore.

E voi, cosa vorreste vedere dell’altopiano di Campo Imperatore? Se volete scoprire qualcosa in più dell’Abruzzo vi lascio il mio articolo sul borgo di Scanno e sulle Grotte di Stiffe! Due luoghi meravigliosi da non perdere!

Se vi è piaciuto questo articolo, potete salvarlo su Pinterest!

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rebecca Depietri

Sono Becky, sempre pronta a partire nei weekend! Sono alla ricerca costante dell'insolito durante il viaggio e amo perdermi! Sono una sostenitrice del concetto che, la mappa, non sia sempre un "salvavita"! Sono una inguaribile romantica e sognatrice e cerco di vedere le sfumature in ogni cosa!

Iscriviti alla mia newsletter

Collaboro con

Civitas

Trova la tua escursione in italiano nel mondo

Freedome

Prova le più belle attività outdoor in Italia

Faccio parte di

Badge migliori blogger Travel365

Sono presente su

Follow